SONO FATTO STRANO: FACCIO TROPPE DOMANDE. Sono #sharingdaddy, sì, ma sono anche un giornalista, lo avrai capito se sei andato a fare un giro per le colonne di questo sito internet personale. Sto portando avanti il progetto di questo blog che parla ai papà separati con figli con tutto lo sforzo possibile, ma non dimentico di essere “il papà che ce la fa” nemmeno quando lavoro. Per questo motivo ho colto l’occasione di provocare il candidato di Centrosinistra alle elezioni amministrative del 2016 di Milano, il manager Giuseppe Sala, sulle azioni che, una volta eletto, vorrebbe fare a sostegno dei papà separati in difficoltà. Dal minuto 33’34” della diretta Facebook dell’agenzia alaNEWS, potete trovare il contraddittorio e capire quanto lontano sia il dottor Sala, ma con lui anche tutti gli altri politici, dalla conoscenza vera del problema reale che avvolge soprattutto i genitori maschi dopo una separazione.

 

 

Sala mi ha risposto garbatamente, ma ha parlato delle mamme con figli e non dei papà, attento più ad accaparrarsi una benevolenza delle sue elettrici single che ha parlare del problema che mostra di non conoscere. Non è un discorso politico il mio, ma una necessità di urlarti in faccia che se #sharingdaddy vuole farcela deve alzare la mano e fare domande a chi può e deve dare risposte, ma lo devi fare anche tu.