Navigation

Related Articles

Back to Latest Articles

Socialing, la nuova materia per capire il lettore


Francesco Facchini
Socialing, la nuova materia per capire il...

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” parallax_speed=”0.3″ video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” overlay_opacity=”0.5″][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” center_content=”no” last=”no” min_height=”” hover_type=”none” link=””][fusion_text]

Socialing: un modo per capire il lettore.

Il professore della Libera Università di Castellanza, la Liuc, Andrea Farinet, è stato uno dei protagonisti degli Stati Generali dell’Informazione in Lombardia, andati in scena il 22 aprile 2017 al Palazzo delle Stelline di Milano. Ecco il suo intervento sul socialing e sulla comprensione del mondo dei lettori, operazione determinante da fare se si desidera che il futuro continui a prevedere il giornalismo… anche se in forme del tutto nuove.

Ecco la definizione di Socialing tratta dal sito dell’istituzione di cui Farinet è presidente, dopo una eccellente carriera accademica nelle materie dell’Economia e del marketing. “Socialing è un neologismo composito che nasce dalla fusione di “social” e “marketing” e rappresenta la volontà di avvicinarsi al mondo della cultura economico-aziendale, di quella economico-digitale e del cosiddetto non-profit. Ormai la parola Marketing è quasi prevalentemente svuotata di ogni significato etico e culturale. I Social Network sono la nuova frontiera comunsicativa per entrare nella digital transformation 3.0″.

Mezz’ora per capire meglio.

Ci vuole più o meno mezz’ora per sentire tutto l’intervento di questo innovatore del marketing, ma vale la pena farlo. Perché parla del mondo dei lettori e fa capire molto bene che il giornalista in generale (e il Mojo in particolare) deve occuparsi di questi temi. Anche e soprattutto perché deve vendere e il suo cliente, contrariamente a quanto si pensa, è molto più il lettore che l’editore che  compra i suoi pezzi. Come entrare, quindi, seriamente in contatto con il lettore? Con il socialing più che con il marketing. Te lo assicuro.

[fusion_youtube id=”https://youtu.be/9JgYGFE9slo” width=”800″ height=”450″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=””][/fusion_youtube]

Un accademico, il professor Farinet, che ha una visione molto interessante e che può impattare sul lavoro del mobile journalist. Il Sociali g può aprire una frontiera del rapporto tra produttore di contenuti e fruitore, un rapporto che deve essere fondato su basi valoriali più che numeriche o statistiche.

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Show Comments (0)

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Articles

Mobile Journalism

Facebook: cambia algoritmo, meno news e più mobile journalism

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” menu_anchor=””...

Posted on by Francesco Facchini
Mobile Journalism

Mobile Journalism: lo stato delle cose nel 2018

Il mobile journalism italiano è cresciuto, molto.  A settembre saranno più o meno due anni dall’inizio del mio progetto di divulgazione del mobile journalism in lingua...

Posted on by Francesco Facchini