Italian Mojo: il sogno è diventato realtà

//Italian Mojo: il sogno è diventato realtà

Italian Mojo: il sogno è diventato realtà

Italian Mojo: la community diventa associazione.

Il 25 gennaio è nata Italian Mojo, l’Associazione Culturale che abbiamo deciso di realizzare per promuovere la mobile content creation nel mondo del giornalismo, dei media e oltre. E’ il frutto di un anno di lavoro, di incontri, di passione, di scambi di conoscenze e di cultura nel nome del mobile journalism.

Di questa associazione sono il presidente, mentre il vicepresidente è Fabio Ranfi, mio compagno di viaggio nella diffusione di questa nuova filosofia professionale. Il segretario è Andrea Fontana che è stato uno straordinario tessitore di relazioni umane e professionali in questo anno di lavoro ed è la scintilla da cui tutto è iniziato. A testimonianza della forza che abbiamo messo nel progetto, ti consiglio di andare a rivedere questo pezzo (e i suoi commenti) e di vedere la parte che ho fatto dedicata a Mojocon 2017. Io e Andrea facevamo nascere lì, poco meno di un anno fa, il nostro sogno. Ora diventato reale.

Dove potete trovarla.

L’Associazione ha un sito (www.italianmojo.it, ancora work in progress), ha una pagina Facebook e un account twitter. Ha un gruppo Meetup che sarà, almeno per ora, ancora un punto di riferimento per le prime attività. Il 29 gennaio 2018, alle ore 19.30, presso il Parini Coworking di Milano, ci troviamo per la presentazione dell’associazione e per raccontarti cosa faremo nel 2018.

Un risultato strepitoso, in meno di un anno. Concludo dicendoti che, di conseguenza, il blog “perde” da oggi la funzione di sito “di raccordo” con quello che fa al community. Da oggi in poi rimarrà il sito professionale del sottoscritto nel quale continuerò, in parallelo con Italian Mojo, la diffusione della cultura della mobile content creation. A proposito: se non ti iscrivi subito a Italian Mojo sei brutto e cattivo. Intanto datti una guardata al  nostro mitico”iPromo”,

By | 2018-01-30T15:51:55+00:00 gennaio 28th, 2018|News|0 Comments

About the Author:

Sono un papà single e un cronista di strada. E penso che l'elefante si mangi soltanto a pezzettini

Leave A Comment