Tutto pronto per Vidéo Mobile 2018 a Parigi, me compreso

//Tutto pronto per Vidéo Mobile 2018 a Parigi, me compreso

Tutto pronto per Vidéo Mobile 2018 a Parigi, me compreso

Vidéo Mobile 2018: ho preparato tutto, una faticaccia.

Sarò fra gli speaker della Conferenza Internazionale sul Mobile Journalism di Parigi che andrà in scena alla Cité Universitaire l’8 febbraio 2018. E’ tutto pronto: l’organizzazione, il volo, la logistica, le idee, il cuore, la passione, le slide, la voglia di scoprire qualcosa di nuovo. Il mio intervento pubblico sarà alle ore 16 dell’8 febbraio e riguarderà il progetto di importare la cultura mojo in uno stato, diciamo, ostile (per dirla in modo eufemistico).

E’ stato un lavoraccio mettere tutto a punto, ma ce l’ho fatta. Sono molto emozionato e felice di poter andare a raccontare come ho vissuto questo ultimo anno di vita, di sogni, di lavoro e di passione. Porterò sul palco tutte le persone che hanno costruito con me Italian Mojo e tutti quelli che stanno rafforzando la cultura mojo in Italia.

Video Mobile
 

Con Diederick, Nicolas, Marc, Adnen, Laurent e gli altri big

Essere in un parterre di esperti che comprende persone come Marc Settle (BBC) o Nicolas Becquet (L’Echo) è un onore che mi porterò dentro per sempre. Vado a Vidéo Mobile a raccontare cosa significa mettersi in testa di importare una cultura come quella del mojo in uno stato che non ci sente e che ti mette i bastoni fra le ruote. Il mio caso e il caso di Italian Mojo ha interessato molto la community internazionale e mi hanno chiesto di dire come ho fatto a fare tutto questo casino che oggi vedi (e ha anche una vita propria).

Vidéo Mobile, tuttavia, è anche un grande ritrovo per rafforzare e ravvivare i rapporti con i colleghi e con gli innovatori della cultura della mobile content creation, per imparare e capire le novità e le tendenze. Il mio compito, quindi, non sarà solo quello di andare a raccontare come siamo arrivati qui (dico siamo perché parlo sempre in termini di comunità) ma soprattutto dove dobbiamo andare.

Ci sono ancora gli ultimi biglietti disponibili.

Se qualcuno vuole fare con me un viaggio al centro del mojo può cliccare su questo link e comprarsi uno degli ultimi biglietti disponibili per la conferenza parigina che vivrà momenti di speech alternati a momenti di networking, ma sarà anche caratterizzata dalla presenza delle più importanti aziende del settore con esposizioni e atelier. Non costa due lire, va detto: tuttavia mi sento di dire che, se hai disponibilità, quello è un posto dove (indipendentemente dal fatto che ci sia io) dovresti esserci anche tu.

By | 2018-02-01T13:24:43+00:00 febbraio 1st, 2018|News|0 Comments

About the Author:

Sono un papà single e un cronista di strada. E penso che l'elefante si mangi soltanto a pezzettini

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.