Navigation

Related Articles

Back to Latest Articles

Ordine dei giornalisti: “Voglio fare il freelance” alla Milano Digital Week


Francesco Facchini
Ordine dei giornalisti: “Voglio fare...

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” overlay_color=”” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” padding_top=”” padding_bottom=”” padding_left=”” padding_right=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” center_content=”no” last=”no” min_height=”” hover_type=”none” link=””][fusion_text]

Ordine dei Giornalisti: la diffusione del mobile journalism continua.

Lo avrai visto da questo post: sto lavorando a fianco dell’Ordine dei Giornalisti lombardo per portare il mobile journalism dove deve stare. Di cosa sto parlando? Sto parlando del fatto che, assieme al presidente Alessandro Galimberti e al team di cui faccio parte, ispirato dal collega Fabio Benati, stiamo sviluppando il progetto di divulgare il mobile journalism e di portarlo ad approdare nella scuola di Giornalismo Walter Tobagi e in altre istituzioni accademiche. Su questa strada ho già fatto alcuni passi e realizzato alcuni obiettivi, ma non è ancora arrivato il traguardo finale. In questa ottica continuano le mie attività con l’Ordine dei Giornalisti per la divulgazione gratuita della materia presso i colleghi, con l’idea di diffondere correttamente questa disciplina perché diventi il rinnovamento delle carriere e delle professionalità del maggior numero di colleghi possibile.

La realtà dei freelance.

Probabilmente se frequenti questo sito avrai visto che il mio modo di spiegare la materia è orientato in chiave semplice, operativa e utilizzabile velocemente. Il mobile journalism è qualcosa che si deve innestare nell’attività di un produttore di contenuti come un nuovo linguaggio chiaro e facile, innovativo e peculiare. Per questo la mia azione è spiegata, indirizzata e orientata al popolo dei freelance di questa professione, per dare loro utili strumenti di miglioramento della propria carriera e della propria situazione economica. All’interno dell’Ordine dei Giornalisti l’attività dei freelance è maggioritaria ed è per questo che proprio i liberi professionisti come me sono il mio pubblico di riferimento.

Andiamo alla Milano Digital Week.

All’interno della Milano Digital Week e sotto l’egida dell’Ordine dei Giornalisti, riproporrò il mio speech sul mobile journalism all’interno della terza replica del corso “Voglio (devo) fare il freelance” che, con il team di Fabio Benati, con l’Ordine degli Avvocati e quello dei Commercialisti, abbiamo già proposto due volte nel 2017. E’ davvero un onore poterlo fare e poter rappresentare, all’interno del corso che avrà luogo il 15 marzo alla Iulm in via Carlo Bo a Milano (dalle 9), uno degli strumenti più importanti per il lavoro del nuovo giornalista freelance. Puoi avere il pdf del programma a questo link, mentre a questo link ti puoi iscrivere per avere i 5 crediti formativi che darà questo nuovo corso di formazione.

Concludo dandoti una nota a margine. Questa attività gratuita a me costa. Per questo motivo se mi vuoi aiutare con un offerta al mio conto paypal almeno per pagarmi le spese, ti ringrazio davvero di cuore. Io lo faccio gratis, almeno questo ambito formativo sotto l’ala dell’Ordine, ma per me non è gratis. Grazie per quello che farai.

Ci vediamo il 15 se ti va: sappi che si annunciano sorprese.

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Show Comments (0)

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Articles

Mobile Journalism

Business model e mobile journalism: alcuni consigli utili

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” menu_anchor=””...

Posted on by Francesco Facchini
Mobile Journalism

Is Mobile Journalism dead? A letter to Nick Garnett

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” menu_anchor=””...

Posted on by Francesco Facchini