Navigation

Related Articles

Back to Latest Articles

Business mojo: cosa sta succedendo su Patreon


Francesco Facchini
Business mojo: cosa sta succedendo su Patreon

Business e mobile journalism: binomio molto interessante

I miei studi sui business giornalistici da sviluppare grazie alla cultura e alle tecniche del mobile journalism sono, finalmente, avviati. Ho iniziato a farmi una biblioteca, dei punti di riferimento, degli obiettivi. Ho iniziato anche a sperimentare sul campo uno strumento in particolare per distribuire servizi e prodotti e per sviluppare business con il mojo. Sto parlando della piattaforma di Patreon che, in modo lento e costante, sta crescendo in quanto a presenze e apporto economico al progetto. 

Le ultime iniziative

I miei patron che, mentre scrivo, sono diventati 6, hanno potuto godere in queste ore dei primi contenuti esclusivi che hanno consegnato a chi li ha visti informazioni interessanti e suggestioni molto utili. In particolare modo sono stato 2 giorni ad Amsterdam riuscendo a consegnare ai miei patron oltre 10 contenuti esclusivi con il meglio delle novità sul mondo del mobile journalism e i commenti dei protagonisti che ruotano attorno a questo business. Con 5 dollari o più, vale a dire, i patron hanno girato con me per le grandi hall della fiera dell’IBC senza prendersi la briga e spendere i soldi per esserci. Servizio dedicato, quindi, ma anche interazione. un’interazione seria e biunivoca. 

Cosa intendo? Ieri a mezzogiorno sono andato in diretta via Youtube in esclusiva per i miei patron per far vedere tutte le connessioni possibili che uno smartphone può sviluppare. E’ stato il primo esperimento di questo laboratorio di comunicazione online per creare quell’appuntamento che sarà mensile e che riguarderà la possibilità di avere una chiacchierata live con una consulenza su questo business.

La mail dedicata

Per i miei patron, oltre a questo, ho anche preparato un servizio dedicato a rispondere a tutte le domande che riguardano la materia e che, magari, necessitano di approfondimento. Per questo chi è mio patron può spedirmi 2 mail alla settimana per avere pareri o suggerimenti sui problemi che incontra nella mobile content creation. La mail è askfrancesco@francescofacchini.it e può essere utilizzata, lo ripeto, soltanto dai patron dai 5 dollari al mese in su ed è anche questa una maniera si sviluppare l’interazione che le piattaforme come Patreon regalano a chi le adopera adeguatamente. 

Si impone un cambiamento di cultura

Per rinnovare il giornalismo bisogna cambiare, cambiare i modi e la cultura della professione. Quando ho iniziato, quest’estate, il business su Patreon anche io mi sono detto più volte se ero diventato completamente matto. Averci messo meno di un mese a scampare da questa sentenza mi solleva molto. Il senso di questa operazione è dato dal fatto che per cambiare cultura qualcuno deve… cominciare. Io l’ho fatto, mettendo, fra i primi ma non l’unico, la categoria dei giornalisti italiani su Patreon. Ci sono altri esempi, ma se vuoi fare business su Patreon devi sviluppare molto un’altra capacità: devi essere costante.

Sono al tuo servizio

E’ per questo motivo che sto per varare, da ottobre in poi, corsi online e altri servizi che possano far “salire” la membership esclusiva a un livello ancora più impattante. Consulenze, servizi, pubblicazioni, viaggi, esperienze. L’unica cosa che devi valutare è questa: se il mio lavoro ti è utile, allora investi su Patreon per fare in modo che la mia fornitura di idee, consigli, suggestioni, informazioni e scoperte, sia sempre più strutturata e continua. Se ti sono utile, quindi, pensa che il mio lavoro non è gratis e che, al tuo servizio posso essere ancora più efficace. 

Show Comments (0)

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Articles

Sponsored Post

Audio immersivo: la risposta definitiva è lo Zoom H2n

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility”...

Posted on by Francesco Facchini
Mobile Journalism

Socialing, la nuova materia per capire il lettore

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility”...

Posted on by Francesco Facchini