Navigation

Related Articles

Back to Latest Articles

Mobile writing: Wix rivoluziona la sua app per i blog


Francesco Facchini
Mobile writing: Wix rivoluziona la sua app...

Il mobile journalism è anche mobile writing

…. ma in pochi se ne sono accorti. Sembra che la tendenza sia quella di divulgare una materia nella quale si fanno determinate produzioni con l’ausilio di device mobili, ma poi si ricorre a dinamiche classiche, specialmente di produzione, per chiudere il flusso di lavoro. Non è così, almeno nel mio modesto modo di vedere la mobile content creation. Per questo motivo, dal giorno in cui ho scritto questo articolo sull’arrivo di Gutenberg, il nuovo amministratore dei contenuti dei siti in wordpress, ho fatto entrare nel mondo del mobile journalism anche il mobile writing.

Già, perché anche quell’azione di produzione del contenuto editoriale, ormai parte dal mobile e arriva alla pubblicazione in mobilità senza più passare da elaboratori statici. Esiste oggi, quindi, un mondo che può produrre ogni tipo di contenuto editoriale con un telefono, considerando qualsiasi scala di qualità e qualsiasi linguaggio di comunicazione (detta in modo più tecnico qualsiasi file multimediale). Sarà il caso di adeguarsi e di chiudere i computer. 

La grande news arriva da Wix

Ebbene, molti web designer e lavoratori del web (grafici, webmaster, etc), vedono wix e il suo business, quello di far fare siti facilmente a chiunque, come un vero fumo negli occhi. Io no, perché vi riscontro le enormi potenzialità che sprigiona per i produttori di contenuti e per i mobile journalist. Con questo ragionamento spero di non farmi odiare dai tecnici del web, ma voglio difendere e valorizzare la possibilità che dei monile journalist (i quali sono anche mobile writers), possano arrivare alla creazione, alla pubblicazione e alla gestione di siti in modo facile e stabile. Semplice il motivo: i produttori di contenuti non sono tecnici se non del racconto e della divulgazione.

Poi se vogliamo, tutta la facilità di sviluppo dei siti su Wix si trasforma in consapevolezza e in voglia che rende i potenziali clienti di chi fa siti “evoluti” ancor più determinati a volerli. Per cui sbaglia chi considera Wix come il discount dei siti web di scarsa qualità. Anzi è una clamorosa palestra che oggi ha rilasciato una nuovissima versione della app di gestione dei blog implementando tutte le possibilità editoriali di controllo dei siti. Una bomba per chi scrive in mobilità. Una rivoluzione per il mobile journalism e per il mobile writing. 

Post, foto, testi, titoli e….

Dalla nuova app di Wix puoi controllare titoli, testi, foto, grafiche, embedding e… puoi fare molto di più. In perfetto stile mobile è stata implementata anche una parte della applicazione che ti può permettere di prendere un video in diretta e pubblicarlo nella sezione video del tuo sito. Una vera rivoluzione per i mobile journalist, una rivoluzione a portata di clic. Anche sotto questo aspetto, quindi, la convergenza delle dinamiche con cui si fanno i siti verso modalità mobile è un chiaro segnale che il mondo della produzione di contenuti sta andando rapidamente verso la mobilization. E chi non l’ha capito qualche problema l’avrà…

Show Comments (0)

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Articles

Sponsored Post

Audio immersivo: la risposta definitiva è lo Zoom H2n

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility”...

Posted on by Francesco Facchini
News

Meeting mojo di settembre: in morte e resurrezione del giornalismo

Il giornalismo è morto, evviva il giornalismo. Qualche tempo fa, almeno sulle colonne di questo blog, ho fatto morire il giornalismo. Ti rivelo una cosa: io giornalista ci voglio...

Posted on by Francesco Facchini