Un sito internet da fare con lo smartphone

Sito Internet
Ecco il mio volto alla fine della scrittura di questo pezzo fatta con lo smartphone Samsung Note 10. Notare la faccia sorpresa per non aver trovato regali sotto le suole... (@Facchini)

Nel 2021 voglio scrivere il mio sito con lo smartphone.

Ho più volte accennato che lo smartphone è ormai una macchina totale. L’ho scritto anche in un articolo recente nel quale suggerivo che è il caso di cambiargli il nome. Ora voglio osare e, da neofita di WordPress quale sono, voglio passare alla scrittura del mio sito professionale con lo smartphone. Insomma: voglio proprio scriverlo tutto col telefonino dopo l’arrivo del nuovo sistema di scrittura, chiamato Gutenberg 5.6, e dopo l’arrivo, avvenuto ieri, di questo tema grafico, avvenuto il 10 dicembre 2020.

Il nuovo tema di WordPress

Quello che vedi è il nuovo tema di WordPress che si chiama Twenty Twenty-one. Insomma si tratta dell’evoluzione più spinta di un tema grafico per costruire case digitali con WordPress. Ho installato questo nuovo layout grafico e il nuovo aggiornamento del gestore di contenuti, si chiama come detto Gutenberg 5.6, per capire quando è performante, responsivo e veloce per scrivere contenuti multimediali sul mio sito con il solo aiuto dello smartphone.

La macchina totale che fa il web

Ora lo smartphone è una macchina totale. Avevo già sperimentato la scrittura con lo smartphone all’ inizio dell’estate con questo contenuto avendo un risultato assolutamente incoraggiante. Con il telefonino si possono scrivere contenuti, caricare foto, registrare video o audio. La vera sfida, tuttavia è provare questo modo di creazione di contenuti su un sito internet con gli strumenti mobili per un tot di tempo.

Sito internet con lo smartphone: molto utile alle aziende

Il gestore di contenuti Gutenberg 5.6 è assolutamente preciso e performante anche mentre cammino con il mio Note 10 Samsung per le strade del mio quartiere avvolto nella nebbia.

Un parchetto nella mia Dergano (Milano)

La scrittura di questo pezzo per il sito internet è veloce con le dita anche grazie alla app GBoard di Google che ha un correttore automatico che mi sta facendo correggere mediamente una parola ogni 40. Per non parlare poi della dettaturavocale che trasforma ogni pensiero in una frase in modo praticamente perfetto. Posso affermare, infatti, che l’accuratezza delle frasi scritte a seguito della dettatura automatica è più vicina al 100% rispetto al passato.

Sempre mentre cammino continuo a pensare che questo modo di scrivere e costruire contenuti per un sito internet potrebbe essere molto utile alle aziende. Ecco il perché: wordpress e il suo CMS Gutenberg 5.6 sono anche e soprattutto una piattaforma di lavoro in collaborazione. Questo, per la creazione di un sito internet e soprattutto di una parte blog, potrebbe essere un modo per lavorare in team sulla scrittura dei contenuti. Usando questa piattaforma anche come project manager.

Sarà il tempo a darmi delle indicazioni

Concludo il ragionamento pensando che, per la costruzione e l’aggiornamento, sarà il tempo a darmi le giuste indicazioni. Cosa vuol dire? vuol dire che questo metodo si rivelerà davvero vincente se riuscirò a costruire i contenuti per un buon periodo di tempo attraverso questo metodo. Voglio capire se l’uso dello smartphone darà i vantaggi che sto verificando in questo primo esperimento, oppure complicare le cose dal punto di vista della procedura di scrittura che, per il momento, io eseguo con un PC. Per ora la sensazione è fantastica e la voglia di continuare a scrivere sul mio sito con lo smartphone è molto grande. Ora però è meglio che continui a camminare per buttare giù la pancia. 😂😆😂

Per quanto riguarda la lavorazione con il Note 10 Samsung e Chrome per Android ho notato un solo problema. La difficoltà di gestione delle finestre diverse dal testo per il browser. Probabilmente dipende solo dall’esercizio.

Di Francesco Facchini

Sono un papà single e un cronista di strada. E penso che l'elefante si mangi soltanto a pezzettini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.