Navigation

Related Articles

Back to Latest Articles

Sponsored post: regole e comportamenti per capirci al volo


Francesco Facchini
Sponsored post: regole e comportamenti per...

Sponsored post: alcune precisazioni prima di partire.

Sta iniziano una nuova stagione per il sito che hai imparato a conoscere. La nuova stagione conterrà anche del materiale dalle caratteristiche riconducibili al publiredazionale, articoli per i quali intratterrò rapporti con aziende che potranno presupporre scambi di carattere economico, siano essi legati ai materiali testati o a vere e proprie campagne.

La linea guida.

Sponsored post

Sponsored post, ecco il logo che li contraddistinguerà.

In questo tipo di situazione mi comporterò secondo una linea guida che intendo spiegarti subito per non farti incorrere in fraintendimenti. La prima considerazione è riguardo al contenuto: farò recensioni legate soltanto a prodotti e a servizi concernenti i due progetti per parlare di cose utili allo sviluppo degli stessi. Non uscirò dal progetto editoriale che intende raccontare queste due parti del mio fare con l’idea di essere utile agli altri. Seconda considerazione: le aziende che mi proporranno collaborazioni sanno che avranno da me onestà intellettuale nel rivelare anche i difetti di quello che propongono. In ogni caso non recensirò prodotti o servizi della cui bontà e utilità non sono convinto.

Il loghetto che spiega.

Per essere chiaro fino in fondo sugli sponsored post, inserirò anche un logo che li evidenzia in mezzo al testo. Dovessi ricevere 5 centesimi o 5000 euro per un articolo di prodotto, voglio che sia sfacciatamente evidente. Anche la semplice cessione di materiale verrà ritenuta come uno scambio economico. Non verranno alterate, invece, le caratteristiche degli articoli. Ci sarà il solito stile e la solita predisposizione ai contenuti multimediali per spiegare bene tutte le peculiarità di un oggetto, di un hardware, di un software o di un servizio, di un luogo, di un progetto.

Un logo semplice ed evidente, per comprendere subito il tenore dell’articolo ed eventualmente lasciarlo stare. Il successo della comunità che si è stretta attorno a questi due temi così lontani è tale che ho iniziato a pensare già da un po’ a tenere anche questo tipo di articoli dentro il progetto di questo sito. Spero possano aggiungere ancora qualcosa di utile a chi, come te, si interessa di questi temi e allargare, ancor di più, la base di lettori.

Consigli e contatti? Sempre disponibile.

Unitamente a questa iniziativa degli sponsored post, intendo ribadire ufficialmente, dopo averlo fatto alcune volte sui canali sociali, che sono a disposizione per consigli di qualsiasi genere su questi due progetti. Per averli basta che scriviate alla mia mail personale o riempiate il form di contatto. Vi risponderò senza alcun dubbio e in breve tempo.  Se volete contattarmi, la via è la stessa.

Show Comments (0)

Comments

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Related Articles

audio

Zoom F1: perfect audio B solution for mobile journalists

Audio on the move, here is the lifesaver for every occasion. One of the fields in which the hardware for mobile journalism has made great strides is certainly that of the tools to...

Posted on by Francesco Facchini
mobile content creation

Mobile Storytelling: the perfect mojo handbook is here to stay

 If you write a mobile journalism manual, you’re crazy. If you can write a mobile journalism manual that becomes a bible you are a hero. And here, in this story, we have two...

Posted on by Francesco Facchini