person holding turned on silver laptop computer
Produzioni

WordPress, lo zen e creare senza codici

WordPress: non avrei mai creduto che la lingua più importante del mio futuro sarebbe stata proprio quella con cui si fanno i siti.

Eppure è così. WordPress è uno strumento, una cultura, un modo di creare delle cose che sta diventando sempre più decisivo nello sviluppo dei progetti che realizzo o seguo. In WordPress sto creando la nuova piattaforma di Algoritmo Umano, con WordPress ho disegnato cose belle sul web. Sempre con questo modo di creare luoghi digitali, ho modificato il mio lavoro per sempre e costruito un vero ufficio virtuale nel quale, se vuoi i miei servigi, posso riceverti, capirti, progettare le soluzioni che ti servono e realizzarle insieme a te.

Anche senza incontrarti fisicamente, anche senza disturbarti troppo.

Come sempre, su questo blog, ti racconto quello che sta dietro il mio lavoro e la mia vita professionale. In questi giorni mi sono immerso dentro WordPress per imparare, a forza di prove, a fare pagine statiche e creazioni grafiche con questa filosofia operativa. Ho scoperto cose meravigliose, ho avuto problemi inaspettati, ho capito che posso realizzare progetti ancora più grandi per i clienti e per me. Ho anche provato la frustrazione che provoca incontrare un problema, vedere che una parte del lavoro che hai realizzato si distrugge e partire per la ricerca di una nuova soluzione.

Uno strumento necessario

Lo dico subito. Non sono un professionista della creazione di siti internet e di piattaforme digitali. E non voglio esserlo. I professionisti sono altri e sono importanti. Sono uno che, in questo anno, ha solo voluto arricchire il suo bagaglio culturale cercando il linguaggio per crearsi la sua casa digitale da solo, provando a impararlo e poi a utilizzarlo.

Per costruire.

Certamente il risultato che si vedrà nei prossimi giorni su Algoritmo Umano o i cambiamenti che hai visto qui sono perfettibili. Per me questi siti sono un continuo laboratorio di test, ma quello che è certo è che ho capito che WordPress è uno strumento necessario, un linguaggio da conoscere assolutamente se fai il giornalista, il comunicatore, il creativo, il marketer. Dico di più: WordPress è un mondo che dovrebbero conoscere tutti coloro che hanno professioni con una cote pubblica, così come dovrebbero apprendere la Mobile content creation.

Ci pensi cosa potrebbe voler dire per il tuo lavoro, qualunque esso sia, che sai creare un tuo sito e, con lo smartphone, sai riempirlo di contenuti bellissimi? Prova a pensarci…

WordPress e lo zen

Cosa centrano Worpress e lo zen? Ti spiego. In queste ore ho incontrato un problema con una parte del sito di AU che mi aveva permesso di realizzare una cosa. Si tratta di un plugin che non va più e che mi ha perfino fatto sparire contenuti. Non ti dico lo scoraggiamento (e i porchi e le parolacce che ho tirato). Poi mi sono fermato, mi sono allontanato e ho cominciato a pensare. Già, perché per ogni problema c’è una soluzione, almeno dentro WordPress.

Il pensiero è diventato divertimento, il divertimento progettazione, la progettazione test. Per la cosa che voglio fare non ho ancora trovato una soluzione che mi faccia ritornare a fare quello che desidero fare nelle pagine di Algoritmo Umano, ma sono certo che la troverò. Intanto ho trovato l’esperienza, la temperanza, la pazienza e la ricerca. Momenti che, di solito, vengono poco prima della sorpresa e della soluzione. Un’esperienza che dovresti provare, una specie di videogioco multisensoriale che ti tiene acceso, sveglio e proiettato verso il futuro. Ecco che cos’è creare senza codici: una splendida avventura.

WordPress e un giornalista

Alla fine perché è importante conoscere WordPress se sei un comunicatore? Perché il web è il luogo dove si fa informazione e perché i contenuti innovativi per l’informazione vengono costruiti proprio con il linguaggio digitale di WordPress (in massima parte). Se devi realizzare un contenuto multimediale, quindi, devi anche essere in grado di sapere, dal punto di vista grafico, come questo contenuto si trasformerà in una o più pagine web e quale sarà l’esperienza dell’utilizzatore.

Essere un giornalista oggi presuppone una caratteristica in più rispetto al passato. Non devi solo saper produrre il contenuto, devi anche saper concepire l’esperienza che chi lo fruisce passerà per dare a questa la giusta intensità a seconda dei momenti di quello che stai scrivendo, realizzando, facendo vedere o sentire. Per questo il tuo strumento è WordPress e il fatto che tu non lo conosca è un problema.

Sono un papà single e un cronista di strada. E penso che l'elefante si mangi soltanto a pezzettini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.