Un mojo al Festival Internazionale di Giornalismo di Perugia

/, My Job/Un mojo al Festival Internazionale di Giornalismo di Perugia

Un mojo al Festival Internazionale di Giornalismo di Perugia

Italian Mojo a Perugia.

Per la prima volta vado a dare un’occhiata al Festival Internazionale di Giornalismo a Perugia, con l’obiettivo di infilarmi in ogni sala dove si parli di mobile journalism o di argomenti attinenti. La kermesse umbra che racconta il meglio del giornalismo di oggi e di domani con l’occhio italiano è già iniziata con un programma fittissimo, che puoi trovare su questo sito.

Il mio programma, quindi, è selezionato, nelle giornate in cui potrò essere presente (da venerdì pomeriggio a domenica primo pomeriggio), verso quegli eventi che regalano prospettive innovative per la professione, soprattutto per quanto riguarda nuovi linguaggi, nuovi modi di proporsi e nuove qualità che devono cominciare a diventare bagaglio dei giornalisti di domani, soprattutto dei giornalisti “mobile”. Ecco quello che ho deciso di seguire.

Il programma di venerdì 7 aprile.

Best practice for reporters using live video #ijf17 —> Hotel Brufani, sala Priori, Perugia, ore 14.

Quali sono le buone pratiche per reporter sul campo che usano i video live? Quali aspetti dovrebbero considerare i news outlet nel gestire i video live? In questo workshop, imparerete le buone pratiche etiche per essere reporter dal vivo. Qual è il vostro pensiero riguardo le questioni legate alla privacy, il consenso e i permessi? Come vi relazionate con gli abusi nei vostri thread di commenti? I facilitatori discuteranno inoltre di come si stanno sviluppando le politiche di redazione riguardanti l’utilizzo nella loro offerta dei video live di testimoni oculari, fornendo consigli pratici basati su esempi recenti. Organizzato in collaborazione con First Draft News.

Spero di potercela fare, ma non ne sono sicuro, visto il fatto che viaggerò dalla mattina proveniente da Milano, grazie alla straordinaria collaborazione del collega e amico Fabio Benati.

Visual storytelling on Facebook  #ijf17—> Hotel Brufani, sala Raffaello, Perugia, ore 15.

Fino a poco tempo fa, trasmettere in diretta significava utilizzare satelliti o dotarsi di grossi automezzi. Oggi, i giornalisti trasmettono regolarmente in tempo reale per discutere le notizie col proprio pubblico. È passato poco più di un anno dalla creazione di Facebook Live e le redazioni di tutto il mondo lo utilizzano per permettere alle persone di partecipare direttamente allo storytelling.

Intanto, la crescita dei video a 360°, utilizzati anche durante le trasmissioni live, ha offerto una dimensione supplementare al giornalismo, proponendo nuove sfide. Nick Wrenn, responsabile News Partnership di Facebook nell’area Europa, Medio Oriente e Africa, condividerà alcune best practice e casi studio per l’utilizzo di Facebook video, Live e 360 nella tua redazione. Il workshop includerà una sessione di domande e risposte con Mark Frankel, responsabile Social Media di BBC News, tra i pionieri di Facebook Live e 360 video. Organizzato e sponsorizzato da Facebook.

Role of digital companies in evolution of news publishing. With Richard Gingras #ijf17 —> Sala dei Notari, Perugia, ore 16.30.

Richard Gingras, vice presidente News Google, sarà affiancato da Davide Casati del Corriere della Sera in una conversazione sul ruolo delle aziende digitali nel processo evolutivo della pubblicazione delle news. Responsabile dei prodotti News e Social, Gingras illustrerà la Digital News Initiative di Google, lo stato dell’arte del progetto open-source AMP (Accelerated Mobile Pages) e le tendenze del settore, inclusi gli sforzi compiuti da Google per far emergere e mettere in luce, nelle News and Search, il contenuto verificato grazie al fact-checking.

Immersive journalism: YouTube and VR/360 #ijf17 —> Sala delle Colonne, Palazzo Graziani, Perugia, ore 18.

Apertura di un canale YouTube, personalizzazione, fidelizzazione dei propri utenti, creazione e organizzazione dei contenuti. Uso degli strumenti di editing direttamente su YouTube, creazione e utilizzo dei sottotitoli in diverse lingue, condivisione dei contenuti creati e pubblicati. Gestione dello streaming YouTube per intervistare, costruire eventi online, fare dirette durante un evento. Uso di diversi strumenti per la creazione e gestione di immagini e video a 360 gradi. Sperimentazione sul canale YouTube360. Uso dei cardboard e visualizzazione di VR/360 su mobile. Esempi e casi studio di progetti giornalistici incentrati sulla VR/360. Organizzato e sponsorizzato da Google.

Il programma di sabato 8 aprile

If journalism unites with self-publishing: the long life of news #ijf17—> Sala delle Colonne, Palazzo Graziani, Perugia, ore 11.

Nella prima parte del panel, scrittori e giornalisti come Claire Prentice (The Washington Post e The Guardian) e Stephan Talty (New York Times Magazine, GQ, Playboy, the Irish Times) analizzeranno gli strumenti innovativi messi a disposizione della stampa insieme a Giulia Poli, Head of Kindle Content Amazon Italy. Nella seconda parte, a partire dalle 12.00, Beniamino Pagliaro, giornalista de La Stampa, introdurrà il tema della trasformazione digitale, commentandolo con gli studenti vincitori della Scholarship e con Giovanni Grezzi di AFP. Organizzato e sponsorizzato da Amazon.

The rise of live journalism #ijf17—> Sala delle Colonne, Palazzo Graziani, Perugia, ore 14

Le organizzazioni di giornalismo hanno svolto molti esperimenti volti a rafforzare l’impegno, la competenza e i profitti, organizzando dibattiti, aprendo luoghi di interesse culturale, gestendo caffetterie e sponsorizzando hackathon. C’è un numero in aumento di persone che sperimentano il live journalism in vari contesti – storytelling nei teatri, passeggiate collettive fotografiche, interviste pubbliche o factcheckathon in tempo reale, per esempio. È un esperimento molto diffuso negli Stati Uniti che sta prendendo piede anche in altri luoghi. Media alternativi e indipendenti hanno sperimentato il live journalism in modi incredibilmente creativi per eventi come, ad esempio, le Olimpiadi. Che cosa potrebbero offrire al giornalismo eventi di questo tipo? Questo panel mette insieme esperimenti di live journalism e imprese operanti in Danimarca, Francia e Paesi Bassi, per condividere nuove lezioni e suggerimenti su giornalismo, fiducia e engagement.

360° videos and VR: immersive journalism is here to stay? #ijf17—> Sala del Dottorato, Perugia, ore 15.15.

Da qualche anno realtà virtuale, realtà aumentata e video a 360° rappresentano una delle frontiere di sperimentazione per il giornalismo. Il 2016 è stato l’anno nel quale molti editori e redazioni nel mondo hanno deciso di investire risorse in progetti di narrazione visuale immersiva. Piattaforme come youtube e soprattutto Facebook consentono di raggiungere una audience globale, la tecnologia per la produzione e la fruizione di questi contenuti si sta diffondendo a costi sempre più competitivi: i tempi sono maturi per capire se oltre al cosiddetto “effetto wow” c’è un futuro giornalistico ed editoriale. Ne parlano alcuni esperti già da tempo impegnati a sperimentare e studiare questi formati.

Engagement strategies for Facebook #ijf17—> Hotel Brufani, Sala Raffaello, ore 17.

Con quale frequenza si dovrebbe pubblicare su Facebook? Quali strumenti possono essere utlizzati per la gestione quotidiana di una pagina? In questo workshop, risponderemo a queste e ad altre domande, offrendo una visione generale per crescere in maniera adeguata e coinvolgere il pubblico su Facebook. Ci concentreremo su best practice, nuovi strumenti di pubblicazione come Rights Manager, Branded Content, e Crossposted video, suggerendo consigli pratici e spunti per gestire al meglio la tua pagina, creare il contatto con il pubblico, e confezionare contenuti accattivanti. Il workshop sarà condotto da Francesca Sacasa, Manager Partner Services di Facebook nell’area Europa, Medio Oriente e Africa.

Il programma di domenica 9 aprile

Scoop #ijf17—>Hotel Brufani, Sala Raffaello, Perugia, ore 10.

Talvolta la narrativa è un mezzo necessario per condurre il pubblico nella complessità del presente, cercando con lo sguardo prospettive sganciate dall’agenda mediatica. È il caso di Scoop (Feltrinelli, 2017), l’ultimo romanzo di Enrico Franceschini, corrispondente da Londra de La Repubblica. Attraverso il personaggio di Andrea Muratori, cronista alle prime armi catapultato per errore nel Centro America, in mezzo a una guerra civile, Franceschini ci porta al cuore di un mestiere, l’inviato di guerra, e di come lo scontro con la realtà metta alla dura prova sogni, aspettative e ideali.

Social media journalism and DCM #ijf17—> Hotel Brufani, sala Perugino, Perugia, ore 11

Social media journalism e DCM, dal giornalismo al digital content management. Due nuovi manuali per giornalisti e comunicatori ma anche un doppio workshop con i loro autori per scoprire come lavorare in un contesto dove l’informazione è fluida, multiforme e scorre velocemente. Organizzato in collaborazione con ONA Italia.

Running a newspaper or being a journalist: the importance of a business plan #ijf17 —> Hotel Brufani, sala Perugino, Perugia, ore 14

Con la crisi dei media tradizionali e del loro modello di sviluppo si rafforza l’invito a “mettersi in proprio”, sia come freelance sia come imprenditori di se stessi. Già, ma ai giornalisti nessuno insegna che per farlo la cosa più importante è sapere fare un business plan. Ecco, parliamone.

Alcune precisazioni e la copertura.

Le parti che vedi scritte in corsivo sono le sinossi degli eventi tratte dal sito ufficiale dell’International Journalism Festival. Non ho cambiato le parole, perché intendevo darti la spiegazione più fedele possibile del tipo di evento che ho scelto. La copertura avrà una base live da parte mia sui social, vale a dire sul mio canale Twitter personale, sulla pagina Facebook delle attività professionali e su Periscope. Tutti i contenuti prodotti, arricchiti da appunti e impressioni, verranno poi inseriti, con calma, in una serie di pezzi di taglio #mojo su questo blog. Con calma e analisi.

Ultima nota: il gruppo Italian Mojo di Facebook, nuova comunità di mobile journalist italiani, avrà alcuni membri presenti al Festival, se ti iscrivi al gruppo e vuoi conoscerci, ci vediamo da quelle parti.

 

 

By | 2017-04-06T00:26:52+00:00 aprile 5th, 2017|Italianmojo, My Job|0 Comments

About the Author:

Sono un papà single e un cronista di strada. E penso che l'elefante si mangi soltanto a pezzettini

Leave A Comment