L’audio sarà il mezzo principale con il quale comunicherò nel 2022.

Ma andiamo con ordine. Intanto ti auguro un ottimo 2022, nonostante tutte le difficoltà che stiamo attraversando. Poi ti racconto una cosa. Sarà l’audio, la mia voce, il mezzo principale della mia presenza sul web e dell’interazione con te in nome di un concetto sul quale sto lavorando da mesi e sto ripensando le mie cose e i miei contenuti. Ti porto dentro il mio ragionamento sperando possa avere una certa utilità per te e per i tuoi affari.

Il concetto del luogo digitale

Il web lo abbiamo più subito che utilizzato. E’ molto tempo che rifletto su questo. Ci hanno fatto credere che il web sia un luogo dove stare “Zitti e Buoni” a sorbirci i contenuti che ci propinano. Non è vero. Il web è un posto dove stare insieme. Adesso ti spiego come.

I siti, i media, le aziende, le persone (sì, anche io) sono tutte impegnate a pubblicare contenuti che noi sorbiamo. Clicchiamo per un “si, propinami la tua sbobba”, scrolliamo se non ci va. La cosa ha iniziato a piacermi sempre meno perché ho cominciato a pensare, ormai da tempo, che Internet è una strada a due sensi di marcia. Da te a me, da me a te. L’ho scritto tempo fa anche qui. Parlavo di formazione perché ho sperimentato personalmente l’interazione bidirezionale con i miei studenti, ma la cosa può allargarsi a qualunque campo.

Il web è un luogo dove ci possiamo scambiare moltissimi differenti tipi di cose. Messaggi, progetti, lavori, beni, servizi, conoscenza, sentimenti, affetti. Il web è un insieme di luoghi digitali e dovremmo cominciare a considerarlo come tale. Di conseguenza chiunque abbia un sito dovrebbe pensare, facendolo e creando contenuti, che quell’indirizzo del web che gli appartiene è il suo luogo digitale.

La costruzione di un ufficio digitale

Ho costruito la casa digitale del mio lavoro, lo sai, si chiama Algoritmo Umano, con questo preciso concetto in testa, quello del luogo digitale. In questi mesi ho provato molte belle sensazioni pensando e agendo con questa idea ben ficcata nella testa. Ho creato contenuti che i membri della mia community hanno letto, studiato, utilizzato. Ho creato interazioni, eventi, laboratori, corsi.

Ho assistito a lezioni di straordinari interpreti del mondo digitale che hanno lasciato a bocca aperta me e chi era lì con me. Ho prodotto un concerto musicale, ho risolto problemi, ho parlato con le persone, ho dato e ricevuto aiuto.

La strada da te a me

Il mio lavoro, i miei siti, però, prevedono anche una nuova e semplicissima strada che va da te a me. Si chiama Space ed è lo spazio audio dell’Algoritmo Umano. Lo trovi sul sito di Algoritmo Umano e sul mio sito personale in basso a sinistra. E’ un semplicissimo bottone con un’icona che raffigura un microfono che ha alcuni tipi di servizi audio con i quali puoi comunicare sempre con me.

Il bottone dello spazio audio privato dell’Algoritmo Umano.

Come si fa

Ci sono tre modi per trovarmi:

  • Puoi lasciarmi un messaggio audio se non sono in linea
  • Puoi iniziare una chat audio dal vivo se sono in linea
  • Possiamo organizzare uno spazio audio a inviti per riunire nella stessa stanza virtuale audio più interlocutori.

One more thing

Anche questa newsletter è un punto di incontro, un luogo di dialogo. Nelle prossime ore ti racconterò come utilizzarla come strumento di conversazione, ma per ora mi limito a dirti che desidero che questo posto digitale sia sempre più orientato a soddisfare le curiosità, le domande e i bisogni, all’interno delle mie materie, di coloro che la leggono.

L’altro modo di incontrarsi sul web

Il web, quindi, è una strada a due sensi. Io parlo con te e tu con me. Via audio oppure via newsletter. Già, via newsletter. Ne ho costruita una dell’Algoritmo Umano che è un modo per dialogare su questi temi e sul mio mondo e voglio sia un modo per interagire. Ti dico come. Per coloro che acquistano la membership alla newsletter (te la metto qui), la mia risposta è che darà pieno accesso, su base mensile, ai contenuti e agli eventi di Algoritmo Umano.

Tuttavia farò di più. Orienterò gli argomenti della newsletter e i suoi approfondimenti per i members con l’idea che rispondano a precise domande che mi verranno poste.

Già, perché io e te, per affrontare bene il 2022 e gli anni che verranno, ci dobbiamo parlare. Ci stai? Cominciamo subito a dialogare? Rispondi qui…